The ultimate Dress Shape Vocabulary

The_Dress_Shape_Vocabulary

Torna la rubrica del Vocabulary con un’edizione speciale “sera” che vi aiuterà a destreggiarvi nella scelta dell’abito per Capodanno! Seguiranno nelle prossime settimane come tradizione i consigli per l’outfit più di tendenza per l’ultimo giorno del 2013.

A: creata da Christian Dior nel 1955. Si tratta di un abito o composizione gonna-top in cui abbiamo spalle strette e fondo ampio, in modo che ne risulti una forma somigliante alla lettera corrispondente. Si distingue dalla linea trapezio per la minor ampiezza del fondo.

H: creata da Christian Dior nel 1954. E’ una linea che uniforma spalle, seno, vita e fianchi in una struttura rettangolare. Detta anche Pencil, “matita”, è insieme alla A la silhouette tipica dell’abito anni ’60.

I: simile alla H ma con lunghezze che arrivano da sotto il ginocchio alla caviglia.

T: forma H con maniche dal giromanica ampio e di costruzione rettangolare, che formano con il busto una forma composita simile alla lettera T. La costruzione è identica alla t-shirt.

V: silhouette a triangolo invertito, che valorizza le spalle e stringe al ginocchio.

X: tipica degli anni 50, sottolinea il punto vita valorizzando leggermente le spalle e aprendosi in ampiezza sotto il punto vita con la classica forma a ruota.

Y: Silhouette anni 40, quando le donne al tempo della guerra dovevano improvvisarsi uomo e quindi valorizzare la linea delle spalle (un discorso simile si avrà negli anni 80)

TRAPEZE: simile alla forma A ma molto più ampia, ricalca appunto la forma di un trapezio isoscele.

TRIANGLE: anch’esso deriva dalla forma A ma si sviluppa tridimensionalmente con un taglio a ruota che parte dalle spalle.

BELL: presenta corpino stretto e forma a campana ampia per la gonna sottostante. E’ il classico cocktail dress anni 50. Nella versione più corta, è oggi detto Prom Dress perché utilizzato in USA per il ballo di fine anno.

BALLOON: simile al bell ma con gonna arricciata a palloncino.

EMPIRE: linea scivolata che accarezza la silhouette con taglio appena sotto al seno. Nasce in Francia, legato al periodo post rivoluzione Francese, ed ha come icona Giuseppina Bonaparte.

CHARLESTON: la silhouette anni 20. Spalline sottili, linea morbida, gonna corta plissettata o frangiata.

PRINCESSE: linea sottolineata da cuciture che partono dal giro-seno e sottolineano l’armonicità della figura, rendendone più sinuose le forme per effetto ottico.

Volete suggerirci qualche altra forma? Scrivete a enerie@fractals.it e potrete diventare cool hunters per noi!

Annunci

The ultimate SHOES Fashion Vocabulary (parte 1)

enérie_fashion_vocabulary_shoes_1

Questo mese il Fashion Vocabulary ci porta alla scoperta delle scarpe: la prima di due infografiche ci porta nel mondo delle scarpe da donna.

Ecco le definizioni in italiano:

PUMP: definizione generica di qualsiasi decolleté da donna.

CONE: scarpa elegante con tacco a forma di cono.

PEEP TOE: decolleté che lascia scoperta una piccola porzione della punta del piede.

OPEN TOE: decolleté che lascia scoperta interamente la parte delle dita del piede.

STILETTO: scarpe eleganti con tacco alto, sottile ed appuntito. Famose le Manolo Blahnik

SLINGBACK: conosciute anche come “chanel”, sono scarpe con tallone scoperto e punta coperta.

KITTEN: con tacco corto, accompagnato da una curva all’attacco con la suola. Portate alla ribalta da Audrey Hepburn.

CHUNKY: scarpa con tacco spesso e grosso, che ricorda un tronco d’albero.

SPOOL: scarpa con tacco a rocchetto.

PLATFORM: pump che presenta una suola rialzata ad aumentarne vertiginosamente l’altezza.

MARY JANE: dal nome della protagonista di Buster Brown, un fumetto americano degli inizi del ‘900.

T-STRAP: detta così per la forma a T che crea il cinturino alla caviglia collegato alla punta della scarpa.

D’ORSAY: peep toe con i lati del piede scoperti.

WEDGE: scarpa con la zeppa, ovvero un rialzo che copre interamente la superficie della suola.

SCARPIN: la scarpa elegante per eccellenza, leggera, con tacco sottile. Legata all’immagine di Marilyn Monroe.

ANKLE STRAP: scarpa con cinturino alla caviglia.

RUBY SLIPPER: le scarpette rosse di Dorothy nel Mago di Oz. Altra scarpa famosa con questa forma è la scarpetta di cristallo di Cenerentola.

LOBSTER CLAW: create da Alexander McQueen per la SS 2010, ricordano la forma della pinza di un granchio.

Volete suggerirci qualche altro modello? Scrivete a enerie@fractals.it e potrete diventare cool hunters per noi!

The ultimate BAG Fashion Vocabulary

enérie_fashion_vocabulary_bags

Inauguriamo una nuova rubrica: il Fashion Vocabulary, per fare luce sulla nomenclatura specifica del mondo della moda.

La prima puntata è dedicata alle borse: andiamo a definirle in italiano:

BACKPACK: lo zaino. In ambito strettamente high fashion è lo zainetto in pelle con fibbie sottili, grande quanto una shopper.

BAGUETTE: dalla forma del pane francese, definisce una borsa più lunga che larga; famosa è quella di Fendi.

BARREL: borsa dal corpo cilindrico che ricorda un barile.

BUCKET: capiente, a forma di secchio, spesso arricciata in corrispondenza della chiusura.

CLUTCH: pochette (=mini borsa) da sera senza manico, da portare a mano. Se a forma di busta, si dice envelope.

DOCTOR: ricorda nella forma la classica borsa da medico.

DUFFEL/SEA: borsone sportivo originariamente utilizzato dai marinai.

FLAP: borsa che prevede una chiusura ripiegata che si sovrappone su un lato.

FRAME: borsa di forma simile al borsellino da monete, di forma squadrata e chiusura metallica.

HOBO: borsa morbida da spalla, con cerniera unica alla chiusura

MESSENGER: in origine borsa portata dal postino, squadrata e maschile. Se di dimensioni più piccole, si dice sling bag.

MINAUDIERE: clutch tempestata di pietre preziose.

QUILTED: borsa dal tessuto trapuntato simile ad un piumino. La leggendaria quilted bag è di Chanel.

SADDLE: si ispira alle borse da sella portate sul lato del cavallo.

SATCHEL: cartella scolastica o maschile vintage.

SHOPPER: borsa in tela da shopping con un unico manico.

TOTE: borsa capiente senza chiusura superiore; nasce come borsa da shopping o da spiaggia.

WRISTLET: pochette da sera con manico da polso.

Volete suggerirci qualche altro modello? Scrivete a enerie@fractals.it e potrete diventare cool hunters per noi!