The ultimate SHOES Fashion Vocabulary (parte 1)

enérie_fashion_vocabulary_shoes_1

Questo mese il Fashion Vocabulary ci porta alla scoperta delle scarpe: la prima di due infografiche ci porta nel mondo delle scarpe da donna.

Ecco le definizioni in italiano:

PUMP: definizione generica di qualsiasi decolleté da donna.

CONE: scarpa elegante con tacco a forma di cono.

PEEP TOE: decolleté che lascia scoperta una piccola porzione della punta del piede.

OPEN TOE: decolleté che lascia scoperta interamente la parte delle dita del piede.

STILETTO: scarpe eleganti con tacco alto, sottile ed appuntito. Famose le Manolo Blahnik

SLINGBACK: conosciute anche come “chanel”, sono scarpe con tallone scoperto e punta coperta.

KITTEN: con tacco corto, accompagnato da una curva all’attacco con la suola. Portate alla ribalta da Audrey Hepburn.

CHUNKY: scarpa con tacco spesso e grosso, che ricorda un tronco d’albero.

SPOOL: scarpa con tacco a rocchetto.

PLATFORM: pump che presenta una suola rialzata ad aumentarne vertiginosamente l’altezza.

MARY JANE: dal nome della protagonista di Buster Brown, un fumetto americano degli inizi del ‘900.

T-STRAP: detta così per la forma a T che crea il cinturino alla caviglia collegato alla punta della scarpa.

D’ORSAY: peep toe con i lati del piede scoperti.

WEDGE: scarpa con la zeppa, ovvero un rialzo che copre interamente la superficie della suola.

SCARPIN: la scarpa elegante per eccellenza, leggera, con tacco sottile. Legata all’immagine di Marilyn Monroe.

ANKLE STRAP: scarpa con cinturino alla caviglia.

RUBY SLIPPER: le scarpette rosse di Dorothy nel Mago di Oz. Altra scarpa famosa con questa forma è la scarpetta di cristallo di Cenerentola.

LOBSTER CLAW: create da Alexander McQueen per la SS 2010, ricordano la forma della pinza di un granchio.

Volete suggerirci qualche altro modello? Scrivete a enerie@fractals.it e potrete diventare cool hunters per noi!

Annunci

The ultimate BAG Fashion Vocabulary

enérie_fashion_vocabulary_bags

Inauguriamo una nuova rubrica: il Fashion Vocabulary, per fare luce sulla nomenclatura specifica del mondo della moda.

La prima puntata è dedicata alle borse: andiamo a definirle in italiano:

BACKPACK: lo zaino. In ambito strettamente high fashion è lo zainetto in pelle con fibbie sottili, grande quanto una shopper.

BAGUETTE: dalla forma del pane francese, definisce una borsa più lunga che larga; famosa è quella di Fendi.

BARREL: borsa dal corpo cilindrico che ricorda un barile.

BUCKET: capiente, a forma di secchio, spesso arricciata in corrispondenza della chiusura.

CLUTCH: pochette (=mini borsa) da sera senza manico, da portare a mano. Se a forma di busta, si dice envelope.

DOCTOR: ricorda nella forma la classica borsa da medico.

DUFFEL/SEA: borsone sportivo originariamente utilizzato dai marinai.

FLAP: borsa che prevede una chiusura ripiegata che si sovrappone su un lato.

FRAME: borsa di forma simile al borsellino da monete, di forma squadrata e chiusura metallica.

HOBO: borsa morbida da spalla, con cerniera unica alla chiusura

MESSENGER: in origine borsa portata dal postino, squadrata e maschile. Se di dimensioni più piccole, si dice sling bag.

MINAUDIERE: clutch tempestata di pietre preziose.

QUILTED: borsa dal tessuto trapuntato simile ad un piumino. La leggendaria quilted bag è di Chanel.

SADDLE: si ispira alle borse da sella portate sul lato del cavallo.

SATCHEL: cartella scolastica o maschile vintage.

SHOPPER: borsa in tela da shopping con un unico manico.

TOTE: borsa capiente senza chiusura superiore; nasce come borsa da shopping o da spiaggia.

WRISTLET: pochette da sera con manico da polso.

Volete suggerirci qualche altro modello? Scrivete a enerie@fractals.it e potrete diventare cool hunters per noi!