History of Swimwear

Stampa

Inauguriamo una nuova rubrica qui a Enérie: vi porteremo alla scoperta della storia dei capi di abbigliamento (e non solo) attraverso i secoli. Iniziamo con un argomento estivo per augurare buone vacanze a chi è in procinto di partire!

300 A.C. – GREEK: In un mosaico dell’antica Grecia troviamo una delle prime rappresentazioni dei costumi da bagno, dove delle giovani donne indossano un modello di bikini dal taglio estremamente moderno.

1800 – OVERLAY: In Europa i primi costumi da bagno risalgono alla metà del diciannovesimo secolo quando si andarono a diffondere le vacanze balneari. Il “costume” femminile era costituito da due pezzi: un vestito che copriva dalle spalle alle ginocchia ed un pantalone che scendeva fino alle caviglie.

1900 – DRESS: Durante il primo decennio del ‘900 i costumi da bagno andarono sempre più rimpicciolendosi, prima eliminando i pantaloni, e poi accorciando l’orlo e le maniche della veste.

1920 – SHORT SKIRT: Negli anni ‘20 si assiste a un rilevante cambiamento nei costumi da bagno,ora smanicati e con gonnellina corta abbinata a degli shorts. I tessuti utilizzati per la loro confezione erano lana e cotone.

1930 – ELASTIC FABRICS: Nuovi tessuti elasticizzati in seta permettono ai costumi di aderire meglio al corpo ed esaltare la figura.

1940 – DARTS: I costumi iniziano a prendere ispirazione dalla lingerie, con tagli e pence che esaltano le forme del corpo. Con la guerra si assiste a un razionamento dei tessuti che porta alla realizzazione, ad opera di Luois Réard, del primo costume a due pezzi.

1950 – BIKINI: Gli anni ‘50 vedono la diffusione del bikini, anche grazie alla comparsa sullo schermo di Brigitte Bardot con indosso il costume due pezzi nel film “The girl in the bikini”. Nel 1955 Christian Dior disegnò la sua prima e unica linea di costumi da bagno.

1960 – MONOKINI: In questo decennio non ci furono grandi cambiamenti nelle fogge dei costumi da bagno, ma un nuovo modello dello stilista Rudi Gernreich, che lasciava scoperto il seno, suscitò grande scalpore.

1970 – ONE-PIECE: Il costume intero, che nel decennio precedente era stato un po’ dimenticato a favore del bikini, riprese popolarità grazie alla serie televisiva “Charlie’s Angels” e all’attrice Farrah Fawcett.

1990 – BAYWATCH: Gli anni ‘90 videro una gran varietà di fogge e fantasie per i costumi. Il modello simbolo del decennio però rimane il costume intero, rosso e molto sgambato indossato dalle bagnine della serie televisiva Baywatch.

2000 – TRIANGLE: I costumi del nuovo millennio non si discostano molto da quelli dei decenni precedenti. I modelli sono gli stessi, ma si assiste a un abbassamento della vita dei bikini e a una gran diffusione del modello a triangolo con laccetti.

2010 – CREATIVE: Oggi i costumi da bagno presentano una gran varietà di modelli: bikini a triangolo, a fascia, monospalla, costumi interi asimmetrici e sportivi.

History realizzata da Alice Luna Zanel, la nostra graphic designer e trend researcher!

Vuoi decidere l’argomento della prossima Fashion History? Scrivici!

2 thoughts on “History of Swimwear

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...