The Ultimate Skirt Vocabulary

Skirt Fashion Vocabulary

A-LINE: Conosciuta anche come “gonna a trapezio”, la linea ad A si allarga sul fondo. La svasatura verso il basso è conferita da un taglio obliquo del tessuto e talvolta da riprese al punto vita.

TUBE: La gonna a tubo è un modello aderente sui fianchi, che scende diritta fino all’orlo. Di solito lunga al ginocchio, presenta uno spacco sul dietro per agevolare la camminata.

CIRCLE: La gonna a ruota ha una linea molto ampia e ondeggiante ottenuta da uno o due pezzi di tessuto tagliati in sbieco a forma di cerchio. È stata molto in voga negli anni cinquanta, quando la si indossava con sottogonne a più strati ed è associata agli anni del rock and roll.

PENCIL: La gonna a matita si stringe verso il fondo come la punta di una matita, fasciando i fianchi e le cosce. Spesso è realizzata in tessuti stretch.

ACCORDION: Chiamata anche gonna a fisarmonica o plissé è realizzata con un tessuto plissettato che si compone di tante piccole pieghe parallele. Solitamente per confezionarla vengono usati tessuti molto leggeri perché si aprono e chiudono facilmente con il movimento.

MINI: La minigonna è un tipo di gonna con l’orlo inferiore che arriva molto sopra le ginocchia, lasciando quindi parte della coscia scoperta. La sua ideazione negli anni sessanta viene attribuita alla stilista britannica Mary Quant.

KNIFE PLEATED: È una gonna con pieghe a cannoncino formate da tanti ripiegamenti di tessuto in direzione verticale.

WRAP: La gonna a portafoglio si avvolge intorno al corpo sovrapponendo ampiamente i bordi. L’allacciatura o abbottonatura si colloca di solito sul fianco sinistro.

DRAPED: La gonna drappeggiata presenta numerose pieghe raccolte solitamente su un lato che donano volume al modello.

ASYMMETRICAL: la gonna asimmetrica si caratterizza per l’orlo inferiore più lungo da un lato e più corto dall’altro.

GYPSY: Questa gonna, solitamente lunga e di colori vivaci, è composta da più pannelli di tessuto posti orizzontalmente che si uniscono tra loro.

BUBBLE: La gonna a palloncino si caratterizza per la forma gonfia, ottenuta con una stretta fascia attaccata all’orlo inferiore, o un elastico.

LAYERED: Modello di gonna che si compone di diversi strati di tessuto sovrapposti.

GODET: Gonna che ha delle false pieghe ondulate, create da un taglio in sbieco del tessuto o da soluzioni modellistiche tali da conferire un’ampia svasatura al capo.

MERMAID: La gonna a sirena è un modello lungo che veste molto aderente fino alle ginocchia per poi allargarsi imitando la coda di una sirena.

TULIP: Molto in voga negli anni ‘80, la gonna a tulipano è chiamata così perchè rimanda alla forma capovolta di questo fiore. Ha una fascia molto larga come cinturino e forme arrotondate e voluminose sui fianchi.

RUFFLED: È un modello di gonna composto da più balze di tessuto arricciate che sovrapponendosi creano un effetto di volume.

PANELED: La gonna a pannelli, o gonna a teli, è composta da diversi teli di tessuto posti in verticale e cuciti tra loro.

Vocabulary realizzato da Alice Luna Zanel, la nostra graphic designer e trend researcher!

Vuoi segnalarci qualche altro tipo di gonna? Utilizza il form apposito: potresti venir selezionato per diventare cool hunter di Enérie!

 

The ultimate Neckline Vocabulary

Neckline Fashion Vocabulary

Eccoci all’appuntamento più atteso del mese! Vi portiamo alla scoperta degli scolli negli abiti femminili.

SWEETHEART: per lo più usata negli abiti senza spalline, la scollatura con “forma a cuore” è formata da due curve che richiamano quelle superiori di un cuore.

SCOOP: scollatura dalla forma ad “U” che può variare in profondità.

STRAIGHT ACROSS: caratteristica degli abiti senza spalline è una scollatura diritta sopra al seno.

V-NECK: la scollatura forma un triangolo e scende diritta fino al seno con una profondità che può variare.

OFF-SHOULDER: ha le spalline che scendono lateralmente sulle braccia, in maniera più o meno morbida.

BATEAU: lo scollo a “barchetta” ha le due spalle unite da una linea continua, che scende verso il petto con forma più o meno tondeggiante. Lascia le spalle leggermente scoperte.

JEWEL: è una scollatura molto comune, dalla forma arrotondata che arriva alla clavicola. Il nome “scollatura gioiello”si riferisce alla sua capacità di lasciare in vista una collana o un ciondolo.

SQUARE: scollo diritto sulla parte superiore del seno con spalline che salgono perpendicolari formando due angoli leggermente arrotondati di 90 gradi con la scollatura. Se gli angoli sono perfettamente retti allora è detto “Court”.

HALTER: chiamato anche scollo montante, è una tipologia di scollatura in cui il taglio del busto si estende a coprire il collo.

HIGH NECK: scollatura che copre il collo in maniera parziale, e totalmente il seno.

SABRINA: simile a quella a barchetta, la scollatura Sabrina va da una spalla all’altra con una linea diritta, che passa sopra alle clavicole, lasciando scoperte in parte le spalle.

SPAGHETTI STRAP: è una scollatura, di solito tonda, che lascia scoperte le spalle e presenta due spalline molto sottili che ricordano appunto gli “spaghetti”.

HALTER STRAP: questa scollatura può avere una forma a V, a cuore o tonda sul davanti, con due spalline che partono diagonalmente da sotto il braccio a dietro il collo.

ASYMMETRIC: detta anche “scollatura diana” o “monospalla”, ha il corpetto con un taglio diagonale e un’unica spallina.

QUEEN ANNE: questa scollatura presenta un colletto che va rialzandosi nella parte posteriore del collo e uno scollo a “V” di varia profondità. Le spalle vengono coperte mentre invece il decollété acquista importanza con eleganti linee geometriche.

ILLUSION: è una scollatura che utilizza due tessuti diversi per creare un’illusione ottica. Il corpetto coprente termina con un taglio diritto o a cuore sopra il seno, a cui è unito un tessuto trasparente o di pizzo a coprire lo sterno fino al collo.

GRECIAN: la scollatura greca è caratterizzata da una parte di tessuto che, a partire dal centro del seno, si apre a circondare il collo.

COWL: questa scollatura ha il collo drappeggiato che ricade morbidamente sul petto.

Vocabulary realizzato da Alice Luna Zanel, la nostra graphic designer e trend researcher!

Vuoi segnalarci qualche altro tipo di scollo? Utilizza il form apposito: potresti venir selezionato per diventare cool hunter di Enérie!