Pitti Bimbo 78 – Review

Quest’anno Enerie, in collaborazione con Boom, il laboratorio di tendenze bambino di Fractals, ha analizzato i trends dell’ultima edizione appena conclusasi di Pitti Bimbo a Firenze, in cui sono state presentate le nuove collezioni F/W 2014-15.
Il dato generale emerso è la crescita del segmento fashion luxury: se nelle scorse edizioni avevamo assistito da un lato al recupero del gioco e degli abiti pensati per bambino a discapito dell’emulazione del guardaroba dei grandi, quest’anno torniamo invece prepotentemente in questa direzione, con un’attenzione maggiore però alla vestibilità.
Armani Junior già per questo invernale aveva proposto una capsule “Mini me” che riproduceva fedelmente in scala i capi indossati dalle mamme. Con questo Pitti si assiste ad un’ulteriore evoluzione: non più capi emulati dall’adulto ma che l’adulto invidia al bambino.
 
Andiamo ad analizzare i 4 mega trends di quest’edizione:
 
BOOM_ENERIE_KIDS_TRENDS01
 
1. BIG BEN THEORY
 
Elementi da college, tappezzerie inglesi e print geometrici creano un ibrido tra il Geek di Big Bang Theory e lo spirito British.
MSGM Kids, disegnato da Massimo Giorgetti, che nel 2010 vinse il premio Who’s on Next di Vogue per la linea MSGM adulta ha fatto il suo debutto al Pitti in un trionfo di capi di ispirazione college. Frankie Morello Toys è ancora più didascalico nel riproporre le uniformi delle scuole inglesi, mandando in passerella dei brit-rebels in anfibi laccati e capelli spettinati.
 
BOOM_ENERIE_KIDS_TRENDS04
 
2. HAUTE COUTURE
 
L’apoteosi del mini-me, dell’eleganza adulta portata dai piccoli. Capi bon ton stile French Diva per lei e spezzati eleganti per lui. Grant propone un giovane dandy nel cui outfit il pantalone diventa un chino per sdrammatizzare l’importanza della mise, e la camicia leggermente oversize esce morbidamente dal pantalone. Il Gufo (i-bimbo-ha-sfilato-il-gufo-con-la-collezione-ai-2014-2015-foto-11148.html) ci porta in un sogno di tulle e velluto dévoré con fantasia ramage sui toni del lilla, rosa e grigio perla.
 
BOOM_ENERIE_KIDS_TRENDS03
 
3. LITTLE ARTIST
 
Ispirato ad eccentrici artisti, vivace e colorato, è il tema più “bambino”, in cui oggetti e capi prendono connotazioni da giocattolo ed una comodità funzionale al movimento. Morbide tute multicolor per Laura Biagiotti Dolls disegnate da Lavinia Biagiotti, mentre Stefano Cavalleri mette in scena per Quis Quis un look dai toni caldi che mescola classici come il velluto con tessuti tecnici ed ecopelle.
 
BOOM_ENERIE_KIDS_TRENDS02
 
4. ROCKABILLERS & CHICKS
 
Gli anni ’50 della rivoluzione rock’n’roll partita dal sud dell’America con il movimento Rockabilly: morbidi maglioni e camicie stile country portate sul jeans per IKKS junior. Per la bimba, Twin Set di Simona Barbieri propone un look anni ’50 con fantasie animalier, pois, righe e fiori sui toni accesi del fucsia.
 
Hai osservato un fenomeno in ascesa e vuoi segnalarcelo? Utilizza il form apposito: potresti venir selezionato per diventare cool hunter di Enérie!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...