Woman Most Trendy Outfit 2012 – State of art

Gennaio, tempo di somme: come risultato delle nostre analisi mensili sul Woman Most Trendy Outfit , ovvero il collage dei capi più condivisi ed apprezzati dalla community Lookbook.nu, Enerie vi offre una comparativa che accorpa e mette a confronto gli outfit più popolari proposti dalle utenti tra maggio e dicembre 2012.

Dresses

Per quanto riguarda i vestiti, abbiamo avuto una discesa repentina nel periodo estivo ed un assestamento per il look con dettagli in pizzo; è rimasto invece costante il Vintage acquistato nei mercatini o nei negozi specializzati. La fantasia con stampe a fiori ha avuto una crescita nel periodo invernale: è stata infatti proposta in versione wallpaper diventando il nuovo paisley dell’inverno 2012-13. Notiamo infine che il vestito in denim sta avendo una leggera risalita, spinto anche dal recupero vintage anni ’90 degli ultimi mesi.

Tops

Nella categoria tops, il top in pizzo segue la stessa parabola discendente dell’abito: questo trend ha avuto il suo picco nella primavera 2011 e benché venga ancora proposto con forza dal fast fashion, è in fase di declino nelle vendite. Regalate i merletti se dovete rifare l’armadio per quest’anno!
Con l’arrivo dell’inverno si è imposta la categoria di top in maglia, in particolare in questi ultimi mesi le fantasie texturizzate. La t-shirt “corta” o “tagliata” ha il picco nell’estate a sottolineare come le forme (per ora nello sport, ma presto anche nell’outfit urbano) si stiano accorciando ed allargando al tempo stesso.
La camicia jeans vive nuovamente il suo momento di gloria e crescerà ulteriormente nella primavera prossima in versione raw – anni 90.

3 bottoms

Bottoms: gli short in jeans che erano il must della primavera scorsa hanno subito una naturale discesa in favore della minigonna che è tornata a sostituirli da fine estate. Bene la gonna lunga, sorpresa dell’estate (picco più alto a giugno 2012): dopo un andamento abbastanza costante nel casual (denim, canvas, fake silk) si è poi affermata come icona per la sera nei mesi invernali ed ha di conseguenza perso la sua “coolness”: è stata tuttavia il prodotto must per il Capodanno e rimane la più alta percentuale tra gli outfit proposti anche a Dicembre.
I jeans stretch sono in risalita dopo mesi di wide pants, grazie al ritorno di tops e knits oversize che ben si sposano con un bottom stretto.
Non decolla la gonna a ruota anni 50, per la quale è però previsto un ritorno nella primavera prossima.

4 shoes

Nella categoria scarpe, le sneakers la fanno da padrone con andamento costante, affiancate a partire da ottobre dal modello con plateau. I sandali con plateau vengono sostituiti in inverno dalle decolletes con la medesima tipologia di tacco.
Una buona percentuale la fanno le classic shoes, ovvero tutto ciò che prende ispirazione dalla scarpa elegante da uomo: sono il perfetto completamento di un outfit vintage.
Le ballerine, dopo anni da protagoniste del mercato, sono costanti sulle percentuali medio inferiori, per la gioia di buona parte del pubblico maschile.

Hairstyle

Passando alle acconciature, il 2012 ha visto la monarchia dell’hairstyle asimmetrico: capello medio lungo che cade sul fianco del collo. In corrispondenza dell’uscita del Disneyano Brave c’è stato un picco di tinte rosso fuoco, mentre da Luglio in poi assistiamo all’incredibile ascesa dello shatush (il look dalle punte decolorate fintamente naturali come se schiarite dal sole), che ha intrapreso un percorso più estremo arrivando a bicolor dai contrasti molto forti fino agli ultimissimi giochi multicolore proposti con la tecnica dell’hair chalking (gessetti colorati passati sui capelli, ultimo trend in corso e tuttora in ascesa).

Il trend dello sfumato si trasferirà presto agli abiti nella primavera 2013 con il boom del “color ombre”: sfumature di colore sui toni del tramonto e dell’alba per abiti impalpabili.
Da segnalare a Dicembre un picco del “bun”, lo chignon altissimo che sdrammatizza la serietà del capello raccolto.

Bags

Ed infine, le borse: in estate vince di misura la tote, borsa di tela/stoffa minimale perfetta per la spiaggia ma anche per la città. In inverno invece abbiamo il satchel sia come derivato della cartella scolastica in pelle, sia come borsa elegante leggermente oversize dalla struttura rigida. Per la sera, la borsa a forma di busta da lettera è per ora la più gettonata. Segnaliamo anche il micro backpack come versione chic dello zaino: da anni proposto come nuovo trend dagli stilisti, fatica tuttavia ad imporsi nella versione normal size.

Questa l’evoluzione dei nostri armadi nel 2012, ma Enerie non si ferma: dal 2013 inauguriamo una nuova metodologia di analisi che conterrà, oltre agli outfit più proposti dalla rete, anche i pantoni più utilizzati ed i brand più in voga.
Quali pensate che siano i prossimi must? Potete azzardare una previsione o entrare di diritto a far parte dei nostri observer scrivendoci a observer@fractals.it. Per saperne di più sul nostro laboratorio moda e lifestyle o per indagini personalizzate su scenari di mercato in evoluzione, basta seguire il nostro blog o scrivere a enerie@fractals.it. Vi aspettiamo!!

2 thoughts on “Woman Most Trendy Outfit 2012 – State of art

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...